Chirurgia Implantare

Warp Theme Framework

L’implantologia in ambito odontoiatrico è una tecnica che consente di applicare protesi fisse di ottima qualità ai pazienti che hanno perdita totale o parziale di elementi dentali, evitando protesi mobili o semimobili, tutto questo con interventi ad oggi molto poco invasivi e veloci. L’implantologia è quasi sempre possibile, tolti rari casi in cui sussiste una carenza ossea, ma anche per questa tipologia di pazienti, l’intervento può essere preceduto da tecniche di rigenerazione ossea. Le metodiche di implantologia prevedono due tecniche chirurgiche: “two stage”: in 2 fasi, la prima con inserimento dell’impianto, sutura sottomucosa e successiva riapertura della mucosa dopo 2/6 mesi ed avvitamento del pilastro dentale sull’impianto. “one stage”: in una fase con inserimento dell’impianto transmucoso dal quale emerge la testa dell’impianto che si lascerà per 2/6 mesi per integrazione ossea e avvitamento della corona dentaria Ad oggi l’implantologia ha raggiunto attraverso tecniche innovative e materiali certificati un livello di sicurezza molto elevato, tempi di guarigione molto brevi, costi contenuti, consentendo ai pazienti che scelgono questa tecnica chirurgica di ritornare ad avere una masticazione corretta e un sorriso sicuro.